Cittadella dello sport a Bergamo

Pubblicato il Pubblicato in Impianti outdoor

Il progetto della cittadella dello sport è un progetto complesso che è stato voluto dalla provincia di Bergamo e sviluppato nel tempo in più lotti funzionali con la partecipazione del Comune di Bergamo e del Club Alpino Italiano.
Gli interventi, che sono stati realizzati nell’arco di 10 anni (dal 2002 al 2012), hanno profondamente trasformato l’area, sancendone definitivamente la funzione di polo sportivo intercomunale e principale punto di riferimento per lo sport di tutta la provincia di Bergamo.

L’intervento si è posto l’obiettivo di creare nel capoluogo un grande polo sportivo a scala territoriale, rivolto soprattutto a soddisfare le esigenze dei cosiddetti sport minori, discipline che, in molti casi, non avevano impianti di riferimento in tutto il territorio provinciale (come ad esempio il rugby, il football americano e il baseball).

LA CASA DELLO SPORT
La costruzione della nuova sede per tutte le federazioni sportive è stata il primo intervento cui si è dato corso nella realizzazione della cittadella. Si tratta di un edificio di forma allungata, con 3 piani fuori terra destinati ad edifici e sale riunioni e un piano interrato dove è stato inserito un auditorium per circa 100 persone.
Al piano terra e al primo piano l’edificio contiene circa 1500 mq destinati ad ospitare le Federazioni Sportive, oltre ai necessari servizi e spazi di distribuzione. Al secondo piano, invece, trovano sede il CONI e le Associazioni sportive denominate “Sport per tutti”.
Ampie finestrature rivolte verso la spina pedonale, permettono di godere del panorama verso il resto del parco sportivo, percepito in questo caso attraverso i cinque grandi anelli del simbolo del CIO (Comitato Olimpico Internazionale) applicati alla facciata sud. Sul lato opposto, ai due lati della scala principale, sono inseriti nel corpo di fabbrica rettilineo dell’edificio, due distinti volumi vetrati destinati ad ospitare le sale riunioni. I fronti principali dell’edificio sono rivestiti da una facciata ventilata leggera, utile a ridurre gli effetti dell’eccessivo soleggiamento estivo, e di conseguenza a produrre, un sistema di condizionamento naturale che aiuta a ridurre i costi di esercizio dei locali.

I GRANDI CAMPI: BASEBALL, FOOTBALL AMERICANO E RUGBY
Anche questo intervento, come la casa dello sport, è stato realizzato in due lotti funzionali. Il primo ha visto il completamento del campo da rugby e la formazione del campo da football americano in erba naturale. I due impianti sono stati completati da una tribuna per 200 posti a sedere, dalle torri faro per l’impianto di illuminazione e dai rispettivi blocchi spogliatoi, dimensionati secondo quanto previsto dalle norme CONI.
Il secondo lotto ha completato l’intervento con la realizzazione del diamante per il baseball, dotato di illuminazione e spogliatoi e dei primi due campi polivalenti per il gioco del calcio a 5 giocatori e del tennis.
Alla fine del 2010 la dotazione di grandi campi della Cittadella vedeva la presenza di due campi da rugby (gara ed allenamento), un campo da football americano ed un campo da baseball.
Tutti impianti regolamentari, tracciati secondo le normative federali e gestiti direttamente dalle Società Sportive del territorio, tramite l’Associazione Cittadella dello Sport

I CAMPI POLIVALENTI
I primi due, destinati al calcetto, sono stati realizzati nel 2007, mentre gli ultimi quattro, destinati al tennis, agli sport su rotelle e al calcio a 5, sono stati completati nel 2012. Come tutti gli altri impianti sportivi della cittadella sono dotati di spogliatoi dedicati, dimensionati secondo le vigenti normative sportive.

Tutta la cittadella dello sport è interamente pedonalizzata e le sue attrezzature si strutturano lungo un percorso pedonale/ciclabile illuminato e protetto, che costituisce l’asse portante dell’intervento. Da questo percorso si dipartono infatti gli accessi del pubblico e degli atleti alle tribune, alle sedi delle Federazioni, agli spogliatoi e agli impianti sportivi. Alle due estremità della spina pedonale si attestano i tre parcheggi di riferimento, utilizzati, in caso di manifestazioni due dal pubblico e uno dagli atleti, con una capacità complessiva di 200 posti auto e 4 posti pullman. L’area è inoltre servita da due linee di trasporto urbano che hanno 3 fermate poste lungo il perimetro della cittadella.
Si tratta di un vero e proprio parco dello sport con attrezzature ed impianti unici in tutta la provincia e con un sistema gestionale (l’Associazione per la Cittadella dello sport”) che è diventato un modello per tutta l’Italia. La vocazione sportiva dell’area è ulteriormente confermata dalla presenza nel contesto di numerose scuole di secondo grado e superiori, che garantiscono uno sfruttamento ottimale degli impianti, mediante la copertura (attraverso convenzioni con le Federazioni) della fascia mattutina, tradizionalmente la più delicata per la gestione di un impianto sportivo.

  • Committente: Provincia di Bergamo
  • Localizzazione: Bergamo
  • Anno: 2014-2016
  • Superficie: 46.000 mq
  • Importo a base di gara: € 5.208.721,00 (lotti 1,2,3,4)
  • Prestazione: progettazione preliminare, definitiva, esecutiva e direzione lavori
Planimetria aerea del completto e dettagli della struttura principale